Appalto: la responsabilità solidale del committente non si estende alla corresponsione dei buoni pasto e all’indennità sostitutiva delle ferie non godute

appalto no rsponsabilità solidale buoni pasto studio paserioCon la sentenza n. 10543 del 20 maggio 2016, la Corte di Cassazione ha precisato che, ai fini della responsabilità solidale negli appalti, essa risulta applicabile ai soli “trattamenti retributivi” in senso stretto, nel senso che deve trattarsi di somme dalla comprovata natura retributiva, le quali devono costituire corrispettivo obbligatorio della prestazione lavorativa.

Il valore dei buoni pasto, quindi, risulta escluso da tale automatismo, salvo diverse disposizioni di legge o di contratto, in quanto privo della natura retributiva non sussistendo un rapporto di corrispettività con la prestazione lavorativa e non costituendo, pertanto, elemento della retribuzione.

Analogamente, anche per l’indennità sostitutiva delle ferie, essendo stata riconosciuta, dalla prevalente giurisprudenza, la sua natura risarcitoria non rientra tra le somme per le quali può essere invocata la solidarietà negli appalti.

 

Tags:
Condividi questo articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Leggi e ascolta
Categorie
Tags
Articoli che potrebbero interessarti
Iscriviti alla newsletter
Resta sempre aggiornato
Vuoi maggiori informazioni?

Via Piceni 5, 21013, Gallarate (VA) | Via L. Mascheroni 22, 20145, Milano
Telefono:  +39 0331 77 52 20 | +39 0331 77 96 11 | +39 0331 77 52 23
E-Mail: info@paserio.it | PEC: paserio@legalmail.it | P.IVA: IT03654550122

Iscriviti alla newsletter
Resta sempre aggiornato