Commissione di reato in azienda: legittimo il licenziamento se previsto dal CCNL

Con la sentenza n. 2823 del 2 febbraio 2017, la Corte di Cassazione ha asserito che nel caso in cui il lavoratore commetta un reato all’interno dell’azienda e qualora il CCNL preveda il licenziamento, lo stesso risulta legittimo, senza che sia necessario operare ulteriori valutazioni della condotta o della gravità del fatto commesso.

Nel caso in esame, un sorvegliante aveva sorpreso il lavoratore nell’intento di forzare una cassettiera chiusa a chiave; il lavoratore, ammesso il fatto, ha invitato il sorvegliante a non segnalare l’episodio ai responsabili aziendali. Avendo il sorvegliante resi noti gli eventi, il lavoratore è stato licenziato così come previsto dal CCNL aziendalmente applicato, il quale prevede il recesso nel caso in cui i fatti siano idonei ad integrare un reato, come il delitto di tentato furto aggravato.

Questo significa che l’irrogazione della massima sanzione disciplinare espulsiva risulta giustificata poiché si è in presenza di un notevole inadempimento degli obblighi contrattuali ovvero tale da non consentire la prosecuzione neppure provvisoria del rapporto di lavoro.

 

Tags:
Condividi questo articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Leggi e ascolta
Categorie
Tags
Articoli che potrebbero interessarti
10 Dicembre 2020
Lo sapevi che…puoi distribuire i cedolini paga con un click?
Soprattutto in questo periodo di emergenza sanitaria, in cui bisogna limitare i contatti il più possibile ed alcuni di…
9 Dicembre 2020
Lo sapevi che…puoi usufruire della formazione finanziata per i tuoi dipendenti?
In qualità di datore di lavoro puoi usufruire della formazione finanziata. Ecco cos’è la formazione finanziat…
1 Dicembre 2020
Tutorial – Dimissioni Telematiche su Cliclavoro con accesso SPID
Iscriviti alla newsletter
Resta sempre aggiornato
Vuoi maggiori informazioni?

Via Piceni 5 – 21013 Gallarate (VA) | Via L. Mascheroni 22 – 20145 Milano
Telefono:  +39 0331 77 52 20 | +39 0331 07 32 77 | Fax: +39 0331 77 52 23
E-Mail: info@paserio.it | PEC: paserio@legalmail.it | P.IVA: 03654550122