Connessione tra sospensione e licenziamento
Con la sentenza n. 9618 del 12 maggio 2015, la Corte di Cassazione ha previsto che un CCNL possa legittimamente prevedere che ove con procedimento disciplinare si applichi la sospensione del lavoratore e poi si disponga il licenziamento, la retribuzione eventualmente corrisposta al lavoratore nel periodo di sospensione va restituita al datore di lavoro. 
Infatti, qualora il procedimento disciplinare si concluda in senso sfavorevole al dipendente con l’adozione della sanzione del licenziamento, la precedente sospensione dal servizio, pur strutturalmente e funzionalmente autonoma rispetto al provvedimento risolutivo del rapporto e di natura meramente cautelare, una volta comminato il licenziamento, si tramuta in definitiva interruzione del rapporto legittimando dunque il recesso del datore di lavoro con validità retroattiva e con perdita ex tunc del diritto alle retribuzioni a far data dal momento della sospensione medesima.

Tags:
Condividi questo articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Leggi e ascolta
Categorie
Tags
Articoli che potrebbero interessarti
Iscriviti alla newsletter
Resta sempre aggiornato
Vuoi maggiori informazioni?

Via Piceni 5, 21013, Gallarate (VA) | Via L. Mascheroni 22, 20145, Milano
Telefono:  +39 0331 77 52 20 | +39 0331 77 96 11 | +39 0331 77 52 23
E-Mail: info@paserio.it | PEC: paserio@legalmail.it | P.IVA: IT03654550122

Iscriviti alla newsletter
Resta sempre aggiornato