Coronavirus – Settore Edile: misure per il contenimento del contagio nei cantieri

Il 19 marzo 2020, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, ha diffuso il “Protocollo condiviso di regolamentazione per il contenimento della diffusione del Covid-19 nei cantieri edili”.

In particolare, il Protocollo prevede:

  • l’affissione, all’ingresso dei cantieri e nei luoghi più frequentati, di appositi cartelli visibili, che segnalino i comportamenti da tenere per prevenire i contagi;
  • le modalità di accesso dei fornitori esterni, di pulizia e di sanificazione dei cantieri;
  • le precauzioni igieniche personali e i dispositivi di protezione individuale da adottare;
  • la gestione degli spazi comuni;
  • l’organizzazione del cantiere (turnazione, rimodulazione del cronoprogramma delle lavorazioni);
  • la gestione di un soggetto sintomatico in cantiere e quindi, gli aspetti legati alla sicurezza sul lavoro e alla sorveglianza sanitaria.

Il 24 marzo 2020, le Parti sociali Datoriali e Sindacali del settore dell’edilizia, hanno stipulato un nuovo Protocollo di regolamentazione, che ha ampliato le disposizioni contenute nel precedente Protocollo del 19 marzo.

Da ultimo, la Commissione Paritetica per la prevenzione infortuni (CNCPT), con circolare n. 37020 del 16 aprile 2020, ha fornito chiarimenti circa le modalità attuative delle misure di contrasto al Covid-19, contenute nei Protocolli.

In particolare, ha elaborato una check-list per facilitare l’applicazione delle misure di prevenzione all’interno dei cantieri.

 

 

Per approfondire, leggi anche:

Coronavirus – Settore edile: cosa accade ai DURC in scadenza?

Coronavirus – Cassa edile: stipulato accordo per fronteggiare l’emergenza

Condividi questo articolo
Leggi e ascolta
Categorie
Tags
Articoli che potrebbero interessarti
Iscriviti alla newsletter
Resta sempre aggiornato