Denuncia alla pubblica autorità del datore di lavoro: è giusta causa di licenziamento del lavoratore?

Con la sentenza n. 4125 del 16 febbraio 2017, la Corte di Cassazione ha asserito che non integra giusta causa o giustificato motivo soggettivo di licenziamento la condotta del lavoratore che denunci alla pubblica autorità competente fatti di reato o illeciti amministrativi commessi dal datore di lavoro.

Quanto sopra riportato risulta fondato, anche ai fini della valorizzazione gli interessi pubblici superiori:

  • a meno che non risulti il carattere calunnioso della denuncia o la consapevolezza della insussistenza dell’illecito;
  • sempre che il lavoratore si sia astenuto da iniziative volte a dare pubblicità a quanto portato a conoscenza delle autorità competente.
Tags:
Condividi questo articolo
Leggi e ascolta
Categorie
Tags
Articoli che potrebbero interessarti
Iscriviti alla newsletter
Resta sempre aggiornato
Vuoi maggiori informazioni?

Via Piceni 5, 21013, Gallarate (VA) | Via L. Mascheroni 22, 20145, Milano
Telefono:  +39 0331 77 52 20 | +39 0331 77 96 11 | +39 0331 77 52 23
E-Mail: info@paserio.it | PEC: paserio@legalmail.it | P.IVA: IT03654550122

Iscriviti alla newsletter
Resta sempre aggiornato