Depenalizzazione in caso di omesso versamento delle ritenute previdenziali ed assistenziali
Con il D.Lgs. n. 8/2016 è stata modificata la L. n. 638/1983, relativa all’omesso versamento delle ritenute previdenziali ed assistenziali.
In base alla nuova normativa, l‘omesso versamento delle ritenute per un importo superiore a 10.000 euro l’anno è punito con la reclusione fino a 3 anni e con la multa fino a 1.032 euro.
Se l’importo omesso non è superiore a 10.000 euro annui, si applica la sanzione amministrativa da euro 10.000 ad euro 50.000. Il datore di lavoro non è punibile, né assoggettabile alla sanzione amministrativa, quando provvede al versamento delle ritenute entro 3 mesi dalla contestazione o della notifica dell’avvenuto accertamento della violazione.
La norma entrerà in vigore il 6 febbraio 2016.
Tags:
Condividi questo articolo
Leggi e ascolta
Categorie
Tags
Articoli che potrebbero interessarti
Iscriviti alla newsletter
Resta sempre aggiornato