Riduzione contributiva edile 2019: regole operative

L’INPS, con circolare n.145/2019, ha fornito indicazioni operative per l’ammissione alla riduzione contributiva prevista per il 2019 nel settore edile. Tale beneficio consiste in una riduzione sui contributi dovuti, nella misura dell’11,50%, per le assicurazioni sociali diverse da quella pensionistica e si applica ai soli operai occupati per 40 ore a settimana (non spetta, pertanto, ai lavoratori a tempo parziale).Per poter accedere a tale regime agevolato è necessario 

  • che il datore di lavoro sia in possesso dei requisiti di regolarità contributiva attestata tramite il DURC, fermi restando gli altri obblighi di legge e il rispetto degli accordi e contratti collettivi nazionali, nonché di quelli regionali, territoriali o aziendali sottoscritti dalle organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative sul piano nazionale; 
  • il rispetto di quanto previsto in materia di retribuzione imponibile (ex art. 1, co.1, D.L. n. 338/1989); 
  • che i datori di lavoro non abbiano riportato condanne passate in giudicato per la violazione della normativa in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro nel quinquennio antecedente la data di applicazione dell’agevolazione (ex art. 36-bis, co. 8, D.L. n. 223/2006). 

L’INPS precisa che le istanze volte ad ottenere la riduzione contributiva relativamente all’anno 2019 dovranno essere inviate esclusivamente in via telematica avvalendosi del modulo “RID-EDIL”, disponibile sito Internet dell’IstitutoIl beneficio potrà essere fruito avvalendosi delle denunce contributive UNIEMENS fino al mese di competenza febbraio 2020. I datori di lavoro potranno inviare le domande per l’applicazione della riduzione contributiva relativa al 2019 fino al 15 marzo 2020. 

Tags:
Condividi questo articolo
Leggi e ascolta
Categorie
Tags
Articoli che potrebbero interessarti
Iscriviti alla newsletter
Resta sempre aggiornato