Impossibilità del repêchage: onere della prova a carico del datore di lavoro

Impossibilità del repêchage onere della prova a carico del datore di lavoro paserioCon la sentenza n. 20436 del 11 ottobre 2016 la Corte di Cassazione ha asserito che, in caso di licenziamento per giustificato motivo oggettivo ricade sul datore di lavoro l’onere della prova dell’impossibilità di repêchage del lavoratore.

Si ricorda infatti che tale condizione è elemento fondante ai fini della legittimità del licenziamento medesimo.

Tags:
Condividi questo articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Leggi e ascolta
Categorie
Tags
Articoli che potrebbero interessarti
Iscriviti alla newsletter
Resta sempre aggiornato
Vuoi maggiori informazioni?

Via Piceni 5, 21013, Gallarate (VA) | Via L. Mascheroni 22, 20145, Milano
Telefono:  +39 0331 77 52 20 | +39 0331 77 96 11 | +39 0331 77 52 23
E-Mail: info@paserio.it | PEC: paserio@legalmail.it | P.IVA: IT03654550122

Iscriviti alla newsletter
Resta sempre aggiornato