Integrazioni salariali: dopo la riforma, un maggior costo
A seguito dell’entrata in vigore del D.Lgs. n. 148/2015, è possibile affermare che le integrazioni salariali “costeranno” molto di più rispetto al passato e, proprio a causa di ciò, non sarà più possibile farvi ricorso con leggerezza. 
Analizziamo quali sono gli elementi che compongono il costo delle nuove integrazioni salariali:
CONTRIBUTO ADDIZIONALE IN CASO DI RICORSO AGLI INTERVENTI DI INTEGRAZIONE SALARIALE: tale contributo è pari al 9% della retribuzione persa se la fruizione resta all’interno dei 12 mesi, passa al 12% fino a due anni, per arrivare al 15% nell’eventualità di un periodo successivo fino al limite dei 36 mesi;
TFR: in precedenza il trattamento di fine rapporto maturato per le ore di sospensione o riduzione di orario era a carico dell’Inps; oggi il Tfr rimane a carico dell’imprenditore. 
CONTRIBUZIONE ORDINARIA APPRENDISTI: anche per questa categoria di lavoratori deve essere corrisposto il contributo ordinario per la CIGO che risulta pari all’1,70% per le aziende fino a 50 dipendenti e dell’1,90% oltre tale soglia. Inoltre, per le imprese destinatarie della CIGS (es. aziende commerciali con oltre 50 dipendenti) il contributo ordinario pari allo 0,90%, di cui 1/3 a carico del lavoratore, deve essere pagato anche per gli apprendisti anche sono possibili destinatari del solo trattamento per crisi aziendale;
INCREMENTO ADDIZIONALE PER LA MANCATA ROTAZIONE NEI TRATTAMENTI INTEGRATIVI STRAORDINARI: con apposito D.M. verrà delineato l’incremento del contributo addizionale, una sorta di importo sanzionatorio e legato alla mancata rotazione.

Tags:
Condividi questo articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Leggi e ascolta
Categorie
Tags
Articoli che potrebbero interessarti
12 Febbraio 2021
Lo sapevi che…esistono soluzioni innovative per la gestione del personale?
Lo sapevi che esistono soluzioni per la gestione del personale in grado di informatizzare il flusso documentale per la…
5 Febbraio 2021
Noi in una parola
7 Gennaio 2021
Lo sapevi che…puoi distribuire i cedolini paga con un click?
Soprattutto in questo periodo di emergenza sanitaria, in cui bisogna limitare i contatti il più possibile ed alcuni di…
9 Dicembre 2020
Lo sapevi che…puoi usufruire della formazione finanziata per i tuoi dipendenti?
In qualità di datore di lavoro puoi usufruire della formazione finanziata. Ecco cos’è la formazione finanziat…
Iscriviti alla newsletter
Resta sempre aggiornato
Vuoi maggiori informazioni?

Via Piceni 5, 21013, Gallarate (VA) | Via L. Mascheroni 22, 20145, Milano
Telefono:  +39 0331 77 52 20 | +39 0331 77 96 11 | +39 0331 77 52 23
E-Mail: info@paserio.it | PEC: paserio@legalmail.it | P.IVA: IT03654550122

Iscriviti alla newsletter
Resta sempre aggiornato