Irregolarità nella rilevazione delle presenze da parte del lavoratore: il licenziamento è legittimo

Con la sentenza n. 6991 del 17 marzo 2017, la Corte di Cassazione ha asserito che il licenziamento per giustificato motivo soggettivo comminato al lavoratore che ponga in essere delle irregolarità nella rilevazione delle presenze, è legittimo.

Il lavoratore aveva intenzionalmente inserito la sua presenza in giornate in cui era stato assente per rivalsa nei confronti del datore di lavoro che non aveva accolto sue precedenti richieste di carattere economico, agendo con dolo e confidando lo stesso non verificasse concretamente le risultanze del sistema di rilevazione delle presenze.

 

Tags:
Condividi questo articolo
Leggi e ascolta
Categorie
Tags
Articoli che potrebbero interessarti
Iscriviti alla newsletter
Resta sempre aggiornato
Vuoi maggiori informazioni?

Via Piceni 5, 21013, Gallarate (VA) | Via L. Mascheroni 22, 20145, Milano
Telefono:  +39 0331 77 52 20 | +39 0331 77 96 11 | +39 0331 77 52 23
E-Mail: info@paserio.it | PEC: paserio@legalmail.it | P.IVA: IT03654550122

Iscriviti alla newsletter
Resta sempre aggiornato