La delibera di esclusione del socio di cooperativa e la conseguente risoluzione del rapporto di lavoro

Con la sentenza n. 3836 del 26 febbraio 2016, la Corte di Cassazione è intervenuta in merito alla verifica della legittimità del licenziamento di un lavoratore dipendente di una cooperativa a seguito dell’esclusione quale socio lavoratore dalla cooperativa stessa.  È stato precisato che, ai fini della verifica della legittimità del licenziamento, va opposta la delibera di esclusione e non la risoluzione del rapporto di lavoro.

La Corte ha infatti ribadito che il lavoro cooperativo è stato qualificato come un rapporto caratterizzato dal concorso di una molteplicità di cause collegate ed ha, quindi, superato la teoria secondo la quale la prestazione della attività lavorativa da parte del socio altro non era se non lo strumento attraverso il quale venivano perseguiti l’oggetto sociale e la soddisfazione dello scopo mutualistico.

Tags:
Condividi questo articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Leggi e ascolta
Categorie
Tags
Articoli che potrebbero interessarti
Iscriviti alla newsletter
Resta sempre aggiornato
Vuoi maggiori informazioni?

Via Piceni 5, 21013, Gallarate (VA) | Via L. Mascheroni 22, 20145, Milano
Telefono:  +39 0331 77 52 20 | +39 0331 77 96 11 | +39 0331 77 52 23
E-Mail: info@paserio.it | PEC: paserio@legalmail.it | P.IVA: IT03654550122

Iscriviti alla newsletter
Resta sempre aggiornato