LA FIRMA ILLEGGIBILE NON INFICIA IL PERFEZIONAMENTO DELLA NOTIFICA PER OMESSI CONTRIBUTI PREVIDENZIALI
Con la sentenza n. 45460 del 4 novembre 2014, la Corte di Cassazione ha precisato che l’avviso pervenuto e recapitato all’indirizzo del destinatario è dato per notificato, anche in presenza di firma illeggibile. 
In altra fattispecie, analoga a quella qui esaminata, la Corte aveva già affermato che devono ritenersi idonee le notificazioni ricevute con firma illeggibile e senza indicazione della qualità del ricevente, purché correttamente indirizzate al destinatario, che, nel caso di persona giuridica, è da individuarsi nella sede legale dell’ente o presso la residenza o il domicilio del suo legale rappresentante. 
Tags:
Condividi questo articolo
Leggi e ascolta
Categorie
Tags
Articoli che potrebbero interessarti
Iscriviti alla newsletter
Resta sempre aggiornato
Vuoi maggiori informazioni?

Via Piceni 5, 21013, Gallarate (VA) | Via L. Mascheroni 22, 20145, Milano
Telefono:  +39 0331 77 52 20 | +39 0331 77 96 11 | +39 0331 77 52 23
E-Mail: info@paserio.it | PEC: paserio@legalmail.it | P.IVA: IT03654550122

Iscriviti alla newsletter
Resta sempre aggiornato