Lavoro notturno: i chiarimenti dell’INL

L’INL, con nota n. 1050 del 26 novembre 2020, ha fornito chiarimenti in merito alla definizione di lavoro notturno, anche con riferimento all’ambito di intervento riconosciuto alla contrattazione collettiva in materia.

Partendo dalla definizione di periodo notturno ex D. Lgs. n. 66/2003, ossia “il periodo di almeno sette ore consecutive comprendenti l’intervallo tra la mezzanotte e le cinque del mattino, l’INL afferma che ai fini dell’individuazione di tale periodo, occorre fare riferimento all’orario di lavoro previsto dal CCNL o dal contratto individuale.

Con riferimento invece alla definizione, contenuta nel medesimo Decreto, di lavoratore notturno, l’INL afferma che, in presenza di regolamentazione da parte del CCNL, si considera lavoratore notturno colui il quale svolga, nel periodo notturno, la parte di orario di lavoro individuato dalle disposizioni dello stesso CCNL. In tal caso, al CCNL è demandato il compito di stabilire sia il numero di ore giornaliere da effettuarsi durante il periodo notturno, sia il numero di giornate necessarie per rientrare nella categoria di lavoratore notturno.

In assenza di disciplina collettiva, si considera lavoratore notturno colui il quale svolga almeno tre ore del suo tempo di lavoro giornaliero durante il periodo notturno per almeno ottanta giorni lavorativi all’anno.

 

Per approfondire vedi anche:

Limitazioni al lavoro notturno: interpello 18/2014

Come fare per… inviare la comunicazione per lavoro usurante e notturno

 

Condividi questo articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Leggi e ascolta
Categorie
Tags
Articoli che potrebbero interessarti
12 Febbraio 2021
Lo sapevi che…esistono soluzioni innovative per la gestione del personale?
Lo sapevi che esistono soluzioni per la gestione del personale in grado di informatizzare il flusso documentale per la…
5 Febbraio 2021
Noi in una parola
Iscriviti alla newsletter
Resta sempre aggiornato
Vuoi maggiori informazioni?

Via Piceni 5, 21013, Gallarate (VA) | Via L. Mascheroni 22, 20145, Milano
Telefono:  +39 0331 77 52 20 | +39 0331 77 96 11 | +39 0331 77 52 23
E-Mail: info@paserio.it | PEC: paserio@legalmail.it | P.IVA: IT03654550122

Iscriviti alla newsletter
Resta sempre aggiornato