Le nuove regole in materia di videosorveglianza
Con il D.Lgs. n. 151/2015 è stato rivisto l’art. 4 della L. n. 300/1970 che disciplina i controlli sull’attività dei lavoratori a mezzo impianti audiovisivi.
Tale disposizione, nella sua originaria stesura, ha imposto un assoluto divieto di controllo diretto alla sola attività lavorativa, ammettendo delle deroghe solo in caso di controlli dettati da esigenze organizzative e produttive ovvero connesse alla sicurezza del lavoro, previa stipula di uno specifico accordo aziendale con Rsu/Rsa, ovvero, in mancanza, richiesta dell’autorizzazione alla DTL competente.
Nella nuova stesura, il controllo sull’attività lavorativa tramite impianti audiovisivi resta vietato con possibilità di deroga collegata alla sottoscrizione di accordo sindacale o all’ottenimento dell’autorizzazione e per ragioni connesse alle esigenze produttive, alla sicurezza e alla tutela del patrimonio aziendale.
La norma concede poi una certa apertura con riferimento a quelli che vengono definiti come “strumenti utilizzati dal lavoratore per rendere la prestazione lavorativa” ovvero “strumenti di registrazione degli accessi e delle presenze”. 
In questi casi è escluso il divieto assoluto e anche la procedura autorizzativa di deroga ed è concessa la possibilità di raccogliere dati attraverso i predetti strumenti che potranno essere utilizzati per tutte le finalità connesse al rapporto di lavoro.
Tuttavia gli strumenti di lavoro o di rilevazione degli accessi non possono essere utilizzati dal datore di lavoro anche a fini di controllo, questo in quanto la norma si limita a disporre che tali strumenti di lavoro possano in qualche modo contenere dispositivi (software, gps, etc.) atti anche a un’attività di controllo, ma che quest’ultima non deve certamente essere l’unico scopo per il quale il dispositivo viene utilizzato.
Affinché i dati raccolti possano essere utilizzati, il datore di lavoro deve dare puntuale e dettagliata informativa al lavoratore, utilizzatore dello strumento, della modalità e della tipologia di controllo che può essere effettuata e del possibile utilizzo dei dati raccolti, nel rispetto della normativa sulla privacy.
Tags:
Condividi questo articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Leggi e ascolta
Categorie
Tags
Articoli che potrebbero interessarti
12 Febbraio 2021
Lo sapevi che…esistono soluzioni innovative per la gestione del personale?
Lo sapevi che esistono soluzioni per la gestione del personale in grado di informatizzare il flusso documentale per la…
5 Febbraio 2021
Noi in una parola
7 Gennaio 2021
Lo sapevi che…puoi distribuire i cedolini paga con un click?
Soprattutto in questo periodo di emergenza sanitaria, in cui bisogna limitare i contatti il più possibile ed alcuni di…
9 Dicembre 2020
Lo sapevi che…puoi usufruire della formazione finanziata per i tuoi dipendenti?
In qualità di datore di lavoro puoi usufruire della formazione finanziata. Ecco cos’è la formazione finanziat…
Iscriviti alla newsletter
Resta sempre aggiornato
Vuoi maggiori informazioni?

Via Piceni 5, 21013, Gallarate (VA) | Via L. Mascheroni 22, 20145, Milano
Telefono:  +39 0331 77 52 20 | +39 0331 77 96 11 | +39 0331 77 52 23
E-Mail: info@paserio.it | PEC: paserio@legalmail.it | P.IVA: IT03654550122

Iscriviti alla newsletter
Resta sempre aggiornato