Le sorti del licenziamento per furto di beni di modico valore
Con la sentenza n. 24530 del 2 dicembre 2015, la Corte di Cassazione ha ritenuto illegittimo il licenziamento per giusta causa del lavoratore che ha sottratto un bene di modico valore dall’esercizio commerciale presso il quale era in forza. 
La suprema Corte ha infatti precisato che il fatto non è idoneo a rompere il vincolo fiduciario con il datore di lavoro, in primis in considerazione del valore modesto del bene oggetto di furto e dell’assenza di precedenti disciplinari a carico del lavoratore.
Tags:
Condividi questo articolo
Leggi e ascolta
Categorie
Tags
Articoli che potrebbero interessarti
Iscriviti alla newsletter
Resta sempre aggiornato
Vuoi maggiori informazioni?

Via Piceni 5, 21013, Gallarate (VA) | Via L. Mascheroni 22, 20145, Milano
Telefono:  +39 0331 77 52 20 | +39 0331 77 96 11 | +39 0331 77 52 23
E-Mail: info@paserio.it | PEC: paserio@legalmail.it | P.IVA: IT03654550122

Iscriviti alla newsletter
Resta sempre aggiornato