PMI, SOTTOSCRITTO L’ACCORDO PER LA DETASSAZIONE 2014
In data 10 giugno 2014 CONFAPI, CGIL, CISL e UIL hanno siglato l’Accordo Interconfederale per sostenere, anche per l’anno 2014, l’incremento della produttività del lavoro, confermando il modello contrattuale strutturato su due livelli (centrale e aziendale o, alternativamente, territoriale) ed è quindi possibile garantire alle piccole e medie imprese e ai lavoratori dipendenti l’accesso alle agevolazioni fiscali legate alla produttività delle imprese.
Alla luce del predetto accordo, le imprese aderenti al sistema di rappresentanza CONFAPI, che applicano i contratti collettivi di lavoro del sistema CONFAPI, possono sottoscrivere intese aziendali o territoriali, tramite le Associazioni locali aderenti a CONFAPI per ottenere le agevolazioni previste dalla normativa.
Infatti, le parti hanno ritenuto opportuno proseguire anche per l’anno 2014, l’attuazione di quanto previsto dall’art. 1 c. 481 della L. n. 228/2012 (legge di stabilità) convenendo, in attuazione del DPCM 19 febbraio 2014, che richiama espressamente le disposizioni recate dal DPCM 22 gennaio 2013, che i contenuti dell’accordo quadro territoriale allegato all’accordo del 9 maggio 2013 siano integralmente confermati. 
Le stesse hanno quindi concordato, in particolare, che le prestazioni lavorative effettuate nel 2014 che hanno già comportato l’applicazione dell’agevolazione fiscale per l’anno 2013, sono ancora utili, coerenti e conformi alle finalità della norma e, dunque, possono fruire, anche per l’anno 2014, della relativa agevolazione.
Tags:
Condividi questo articolo
Leggi e ascolta
Categorie
Tags
Articoli che potrebbero interessarti
Iscriviti alla newsletter
Resta sempre aggiornato