PRESUNZIONE DI SUBORDINAZIONE: PER IL COLLABORATORE NON BASTA LA COMPILAZIONE DI FOGLI PRESENZA E L’INVIO DI EMAIL AL COMMITTENTE
La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 23021 del 29 ottobre 2014, ha affermato che non può essere considerato subordinato un rapporto di natura collaborativa solo perché il soggetto compila i fogli presenza forniti dall’azienda, in quanto essi sono ritenuti funzionali al calcolo del compenso. 
Per quanto attiene poi alla ricezione di e-mail dai dirigenti del committente, anche in questo caso la fattispecie non rileva qualora i messaggi e-mail non contengono direttive vincolanti ma esclusivamente indicazioni tecniche.
Tags:
Condividi questo articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Leggi e ascolta
Categorie
Tags
Articoli che potrebbero interessarti
12 Febbraio 2021
Lo sapevi che…esistono soluzioni innovative per la gestione del personale?
Lo sapevi che esistono soluzioni per la gestione del personale in grado di informatizzare il flusso documentale per la…
5 Febbraio 2021
Noi in una parola
Iscriviti alla newsletter
Resta sempre aggiornato
Vuoi maggiori informazioni?

Via Piceni 5, 21013, Gallarate (VA) | Via L. Mascheroni 22, 20145, Milano
Telefono:  +39 0331 77 52 20 | +39 0331 77 96 11 | +39 0331 77 52 23
E-Mail: info@paserio.it | PEC: paserio@legalmail.it | P.IVA: IT03654550122

Iscriviti alla newsletter
Resta sempre aggiornato