Riposi giornalieri per allattamento: disciplina nel caso di padre lavoratore dipendente e madre lavoratrice autonoma

L’INPS, con circolare n. 140/2019ha fornito chiarimenti in merito alle modalità di fruizione dei riposi giornalieri  ex. art. 40 del D. Lgs. n. 151/2001 (c.d. allattamento), nel caso di padre lavoratore dipendente e madre lavoratrice autonoma.  

L’INPS ha precisato che, il padre lavoratore dipendente, in luogo della madre: 

  • può utilizzare tali riposi dalla nascita o dall’ingresso in famiglia/in Italiain caso di adozioni o affidamenti nazionali o internazionali del minore, a prescindere dalla fruizione dell’indennità di maternità della madre lavoratrice autonoma; 
  • non può fruire dei riposi giornalieri nel periodo in cui la madre lavoratrice autonoma si trovi in congedo parentale; 
  • non ha diritto alle ore a lui riconosciute in caso di parto plurimo come “aggiuntive” rispetto quelle fruibili dalla madre, per l’evidente impossibilità di “aggiungere” ore quando la madre non ha diritto ai riposi giornalieri. 
Tags:
Condividi questo articolo
Leggi e ascolta
Categorie
Tags
Articoli che potrebbero interessarti
Iscriviti alla newsletter
Resta sempre aggiornato