Sistematica assegnazione a mansioni superiori: può determinare la promozione del dipendente

La Corte di Cassazione, con ordinanza n. 1556/2020, ha affermato che la reiterata e sistematica assegnazione del lavoratore a mansioni superiorianche se frazionata, può determinare la promozione del dipendente.  

La Suprema Corte ha precisato che, oltre alla frequenza e sistematicità delle assegnazioni, è necessaria la rispondenza delle stesse ad una esigenza strutturale del datore di lavoro, tale da rivelare l’utilità, per l’organizzazione aziendale, della professionalità superiore.   

 

Condividi questo articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Leggi e ascolta
Categorie
Tags
Articoli che potrebbero interessarti
Iscriviti alla newsletter
Resta sempre aggiornato
Vuoi maggiori informazioni?

Via Piceni 5, 21013, Gallarate (VA) | Via L. Mascheroni 22, 20145, Milano
Telefono:  +39 0331 77 52 20 | +39 0331 77 96 11 | +39 0331 77 52 23
E-Mail: info@paserio.it | PEC: paserio@legalmail.it | P.IVA: IT03654550122

Iscriviti alla newsletter
Resta sempre aggiornato