Sorpreso al bar durante l’orario di lavoro grazie al GPS: licenziamento legittimo
Con la sentenza n. 20440 del 12 ottobre 2015, la Corte di Cassazione ha stabilito la legittimità del licenziamento di un lavoratore che, svolgendo la propria prestazione lavorativa al di fuori dei locali aziendali, viene sorpreso dal datore di lavoro, grazie all’uso di un Gps, ad intrattenersi al bar in orario di servizio. 
Il recesso è da ritenersi legittimo in quanto non sussiste il divieto di utilizzo dei cosiddetti controlli difensivi, finalizzati ad accertare mancanze specifiche e comportamenti estranei alla normale prestazione lavorativa nonché illeciti, in special modo nel caso in cui il lavoro sia da eseguirsi al di fuori dei locali aziendali.
Tags:
Condividi questo articolo
Leggi e ascolta
Categorie
Tags
Articoli che potrebbero interessarti
Iscriviti alla newsletter
Resta sempre aggiornato
Vuoi maggiori informazioni?

Via Piceni 5, 21013, Gallarate (VA) | Via L. Mascheroni 22, 20145, Milano
Telefono:  +39 0331 77 52 20 | +39 0331 77 96 11 | +39 0331 77 52 23
E-Mail: info@paserio.it | PEC: paserio@legalmail.it | P.IVA: IT03654550122

Iscriviti alla newsletter
Resta sempre aggiornato