Spiare le conversazioni telefoniche dei lavoratori? Intervento del Garante per la privacy
Con la Newsletter n. 406 del 28 settembre 2015, il Garante per la protezione dei dati personali ha trattato la materia delle conversazioni telefoniche in azienda, sancendo che il datore di lavoro non può spiare le conversazioni Skype dei dipendenti; infatti, il contenuto di comunicazioni di tipo elettronico o telematico scambiate dai dipendenti nell’ambito del rapporto di lavoro godono di garanzie di segretezza, la cui tutela promana dalla Costituzione.
Il principio è stato riaffermato dal Garante in occasione del ricorso proposto da un dipendente che lamentava l’illecita acquisizione di conversazioni, avute con alcuni clienti/fornitori, poste poi alla base del suo licenziamento.
Tags:
Condividi questo articolo
Leggi e ascolta
Categorie
Tags
Articoli che potrebbero interessarti
Iscriviti alla newsletter
Resta sempre aggiornato
Vuoi maggiori informazioni?

Via Piceni 5, 21013, Gallarate (VA) | Via L. Mascheroni 22, 20145, Milano
Telefono:  +39 0331 77 52 20 | +39 0331 77 96 11 | +39 0331 77 52 23
E-Mail: info@paserio.it | PEC: paserio@legalmail.it | P.IVA: IT03654550122

Iscriviti alla newsletter
Resta sempre aggiornato