Studio Associato: nessuna copertura INAIL per i professionisti

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 30428/2019, ha affermato che i professionisti, componenti di uno studio associato, non sono soggetti alla copertura assicurativa obbligatoria INAIL prevista per gli infortuni e le malattie professionali.

La Suprema Corte ha precisato come il libero professionista, che svolge un’attività non manuale, sia soggetto all’assicurazione obbligatoria, solo se presta la propria prestazione lavorativa alle dipendenze e sotto la direzione altrui. Nel caso dell’associazione tra professionisti, trattasi di attività libero professionale resa in forma autonoma e pertanto, in difetto di attività manuale o di attività intellettuale di vigilanza sul lavoro altrui resa in regime di subordinazione, non può ravvisarsi la copertura assicurativa obbligatoria prevista dall’INAIL.

 

Tags:
Condividi questo articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Leggi e ascolta
Categorie
Tags
Articoli che potrebbero interessarti
12 Febbraio 2021
Lo sapevi che…esistono soluzioni innovative per la gestione del personale?
Lo sapevi che esistono soluzioni per la gestione del personale in grado di informatizzare il flusso documentale per la…
5 Febbraio 2021
Noi in una parola
Iscriviti alla newsletter
Resta sempre aggiornato
Vuoi maggiori informazioni?

Via Piceni 5, 21013, Gallarate (VA) | Via L. Mascheroni 22, 20145, Milano
Telefono:  +39 0331 77 52 20 | +39 0331 77 96 11 | +39 0331 77 52 23
E-Mail: info@paserio.it | PEC: paserio@legalmail.it | P.IVA: IT03654550122

Iscriviti alla newsletter
Resta sempre aggiornato