WELFARE AZIENDALE: COS’È E PERCHÉ DOVREBBE INTERESSARE ALLE AZIENDE

COS’È

Il welfare aziendale può essere definito come l’insieme di benefici che l’azienda offre ai propri lavoratori e che va oltre la compensation meramente monetaria.

Dando una definizione più strategica, il welfare aziendale rappresenta una componente estremamente rilevante nell’ambito del piano di total rewards, cioè dell’insieme dei sistemi e delle politiche, retributive ma non solo, messi in campo con lo specifico intento di attrarre e trattenere i talenti, e che, facendo leva sulla motivazione e sul coinvolgimento, determina l’ottenimento di risultati positivi sulle performance individuali e aziendali.

PERCHÉ

  • ATTRACTION, RETENTION, ENGAGEMENT: le iniziative di welfare aziendale incidono positivamente sulla condizione dei lavoratori. Il “well-being”, generalmente, si estende dalla sfera professionale a quella privata e familiare. Favorire il benessere permette all’azienda di essere maggiormente attrattiva sul mercato del lavoro (infatti la presenza di benefits, spesso, diventa un elemento di valutazione importante da parte dei candidati) così come, parimenti, influisce sulla permanenza in azienda.
  • TALENT AND PERFORMANCE: in base alla normative attualmente vigente in Italia, oltre al piano di welfare introdotto per la totalità dei lavoratori o per categorie omogenee, è possibile collegare premi di risultato e welfare aziendale. Infatti, il lavoratore può optare per la conversione del premio di risultato normalmente corrisposto in denaro, in erogazione di beni e servizi messi a disposizione dall’azienda.
  • TAX AND COST SAVING: rispetto a prevedere aumenti retributivi in maniera tradizionale, introdurre dei piani di welfare e agevolare la conversione dei premi di risultato in benefits produce un duplice effetto positivo:
    • PER LE AZIENDE: perchè si riduce il cuneo fiscale e contributivo sui controvalori dei beni e dei servizi messi a disposizione dei lavoratori mentre, con l’aumento retributivo monetizzato il costo risulterebbe pieno e incomprimibile. In molti casi, infatti, il controvalore di beni e servizi è esente da imposte e contributi e si determina un risparmio consistente;
    • PER I LAVORATORI: i benefici fiscali sono importanti anche per i lavoratori beneficiari del welfare poiché, come avviene per le aziende, in molti casi, il controvalore di beni e servizi è esente da imposte e contributi. Quindi, in sintesi, aumenta il loro potere d’acquisto.

COME

Facciamo qualche esempio:

Nella grafica sono rappresentati alcuni item di welfare che possono essere introdotti dalle aziende, sia nell’ambito di un piano di welfare che nell’ambito della conversione dei premi di risultato.

Al fine di ottenere il massimo beneficio dall’operazione è importante, prima della scelta dei benefits, eseguire un’analisi demografica dei lavoratori (tramite questionario) in modo da adottare un paniere che incontri l’interesse e il favore della popolazione aziendale, aumentando la soddisfazione e massimizzando l’effetto positivo.

Leggi anche:
LEGGE DI BILANCIO 2018 – WELFARE AZIENDALE: INCLUSO L’ABBONAMENTO PER TRASPORTI PUBBLICI LOCALI
WELFARE STRATEGICO AZIENDALE: PARTIRE DOPO PER ARRIVARE PRIMA
INFOGRAFICA – Piano di Welfare


Iscriviti alla nostra newsletter settimanale cliccando sul pulsante in fondo a questa pagina per non perdere gli aggiornamenti in materia di lavoro.


 

Tags:
Condividi questo articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Leggi e ascolta
Categorie
Tags
Articoli che potrebbero interessarti
12 Febbraio 2021
Lo sapevi che…esistono soluzioni innovative per la gestione del personale?
Lo sapevi che esistono soluzioni per la gestione del personale in grado di informatizzare il flusso documentale per la…
10 Dicembre 2020
Lo sapevi che…puoi distribuire i cedolini paga con un click?
Soprattutto in questo periodo di emergenza sanitaria, in cui bisogna limitare i contatti il più possibile ed alcuni di…
9 Dicembre 2020
Lo sapevi che…puoi usufruire della formazione finanziata per i tuoi dipendenti?
In qualità di datore di lavoro puoi usufruire della formazione finanziata. Ecco cos’è la formazione finanziat…
1 Dicembre 2020
Tutorial – Dimissioni Telematiche su Cliclavoro con accesso SPID
Iscriviti alla newsletter
Resta sempre aggiornato
Vuoi maggiori informazioni?

Via Piceni 5 – 21013 Gallarate (VA) | Via L. Mascheroni 22 – 20145 Milano
Telefono:  +39 0331 77 52 20 | +39 0331 77 96 11 | +39 0331 77 52 23
E-Mail: info@paserio.it | PEC: paserio@legalmail.it | P.IVA: 03654550122

Iscriviti alla newsletter
Resta sempre aggiornato