La comunicazione aziendale interna efficace fa bene a tutti

Miglioramento della comunicazione aziendale interna attraverso interviste individuali, coaching, team coaching e assessment

Competenza sviluppata

Il  caso è quello di una piccola azienda presente sul territorio lombardo che si è rivolta al nostro studio evidenziando un problema di comunicazione all’interno del reparto amministrativo. Le due impiegate avevano da tempo smesso di comunicare tra di loro. La tensione era forte e questo causava problemi importanti a livello produttivo, organizzativo e di benessere aziendale. I soci riportavano il tentativo fallimentare di un’azione chiarificatrice.

Dov’era il problema

Il problema era nella comunicazione e nella gestione del conflitto.

Da una parte, le due impiegate intrappolate in una comunicazione inefficace ormai fuori controllo; dall’altra, i due soci, incastrati a loro volta in uno schema disfunzionale basato sull’incapacità nella gestione del conflitto, che li aveva portati all’evitamento e ad assecondare un sistema perverso creato da questa comunicazione inefficace (es. duplicare le comunicazioni in quanto le impiegate non si parlavano).
Un sistema lose-lose.

Qual è stato l’intervento

L’intervento si è esaurito in 5 sessioni di mezza giornata e ha avuto il seguente flusso:

1. Incontro di gruppo

L’intervento è iniziato con un incontro di gruppo dove i soci e i collaboratori si sono riuniti intorno a un tavolo per parlare delle criticità aziendali in senso lato. Riuscendo a far emergere, da parte delle impiegate amministrative, il problema di comunicazioneesistente, è stata proposta:

a Roberta, la risorsa segnalata dall’azienda come maggiormente problematica, un assessment sull’intelligenza emotiva;

a tutti i partecipanti, un’intervista individuale per analizzare meglio le criticità emerse durante l’incontro di gruppo.

2. Incontri individuali e assessment

In qualità di assessor certificato Six Seconds, ho inviato il questionario a Roberta e ho fissato l’incontro per la restituzione. Durante la sessione di coaching e, grazie al supporto del report sull’intelligenza emotiva, Roberta ha preso consapevolezza di alcuni comportamenti disfunzionali messi in atto. Una reazione a un comportamento percepito come “non trasparente” da parte dei soci dell’azienda.

A seguire, gli incontri individuali con i soci e con il resto dei lavoratori, ha restituito un quadro chiaro delle dinamiche aziendali che hanno permesso di passare alla seconda fase, ossia ad un incontro di team coaching frontale con le due impiegate per analizzarne le dinamiche e comprenderne i meccanismi di dettaglio.

3. Incontro di team coaching con le due impiegate

L’analisi cognitiva degli schemi disfunzionali messi in atto da entrambe le risorse, ha quindi permesso una chiave di lettura differente rispetto le motivazioni agite dalle parti.

Convinzioni infondate, radicate nel tempo, causate da una comunicazione non trasparente.

Una rivelazione, che ha permesso alle impiegate di cambiare il loro punto di vista, comprendendo lo schema sottostante alle azioni agite, alle reazioni e alle emozioni provate dalla collega.

4. Mantenimento nel tempo

Oggi, a distanza di un anno le abitudini disfunzionali hanno lasciato il posto a nuovi comportamenti che sono stati mantenuti non solo dalle due dirette interessate, ma anche da tutte le altre persone presenti in azienda.

Quali sono stati i vantaggi per l’azienda

Il miglioramento della comunicazione aziendale interna ha portato diversi vantaggi:

Ai soci, per l’evidente miglioramento delle performance, dell’efficientamento organizzativo e della qualità della vita lavorativa grazie a un clima aziendale più sereno;

Ai colleghi, che si sono liberati di uno schema disfunzionale che li obbligava ad azioni ripetute con relative perdite di tempo, guadagnando in termini di benessere personale e organizzativo;

Alle due impiegate, che hanno migliorato le relazioni interpersonali, ritrovando la serenità perduta e una collega dall’altra parte della scrivania pronta ad ascoltare, collaborare e condividere.

Oggi, Roberta, sentita per una video intervista per il Progetto Professionisti per la Ripresa ha comunicato di essere più bilanciata, serena e soddisfatta anche nella sua vita personale. Il suo cambiamento, inoltre, le ha dato maggiore credibilità agli occhi dei soci, i quali ascoltano e prendono in considerazione i suoi consigli in qualità di contabile.

Il miglioramento della comunicazione aziendale interna, ha avuto, quindi, una ripercussione importante anche sulla stima, il rispetto e la fiducia reciproca.

Tags:
Condividi questo articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Leggi e ascolta
Categorie
Tags
Articoli che potrebbero interessarti
12 Febbraio 2021
Lo sapevi che…esistono soluzioni innovative per la gestione del personale?
Lo sapevi che esistono soluzioni per la gestione del personale in grado di informatizzare il flusso documentale per la…
5 Febbraio 2021
Noi in una parola
Iscriviti alla newsletter
Resta sempre aggiornato
Vuoi maggiori informazioni?

Via Piceni 5, 21013, Gallarate (VA) | Via L. Mascheroni 22, 20145, Milano
Telefono:  +39 0331 77 52 20 | +39 0331 77 96 11 | +39 0331 77 52 23
E-Mail: info@paserio.it | PEC: paserio@legalmail.it | P.IVA: IT03654550122

Iscriviti alla newsletter
Resta sempre aggiornato