Abbattiamo i nostri limiti mentali e costruiamo il nostro futuro

O le tue convinzioni limitano il tuo mondo, oppure lo ampliano”. Una frase di Richard Bandler per farci riflettere sull’importanza di costruire una realtà priva di convinzioni limitanti che fanno da filtro alle nostre azioni.

Le convinzioni sono ciò in cui crediamo, ciò che secondo noi è vero o falso, ciò che riteniamo giusto o sbagliato. Sono quelle che possono mettere il turbo alle nostre azioni (convinzioni potenzianti) o mettere un freno irreparabile alle nostre capacità (convinzioni limitanti).

È proprio su queste ultime che dobbiamo lavorare.

Dobbiamo incominciare a pensare che possiamo ottenere quello che vogliamo.

Lasciamo alle spalle quello che ci hanno detto i nostri padri, i nostri fratelli, i nostri insegnanti o i nostri amici. Per anni abbiamo sentito frasi tipo “non sei capace”, “ma cosa pensi di fare?”, “sei un inetto”, “non sei portato per fare questa cosa” e noi, a furia di sentircelo direi, ci abbiamo creduto.

Siamo cresciuti nella convinzione che quelle frasi fossero vere. Che effettivamente non eravamo capaci di fare certe cose. Abbiamo permesso che frasi depotenzianti, dette da altri, ci condizionassero la vita rendendoci persone insicure.

Un conto infatti, è quello che una persona dice di noi, un conto è la realtà oggettiva.

Se prendiamo consapevolezza che la mappa non è il territorio, ossia che il pensiero e le parole dette da alcune persone non sono la realtà o la verità assoluta, allora possiamo iniziare un percorso di crescita personale.

Possiamo cominciare a porci delle domande diverse, rinvigorendo il nostro credo e riaccendendo la fiammella che ci libera dalle catene del passato. Se vogliamo fare qualcosa, o essere una persona diversa, o vogliamo raggiungere un obiettivo, allora poniamoci delle domande potenzianti rivolte verso il futuro:

  • Che tipo di persona voglio essere?
  • Qual è la mia mission e la mia vision?
  • Quali sono i miei valori?
  • Quali obiettivi voglio raggiungere?
  • Cosa mi impedisce di raggiungerli?

Ritornando a Richard Bandler, c’è un’altra bellissima frase, che ritengo molto significativa, “Se credi di poter raggiungere ciò che vuoi, dai a te stesso la libertà di raggiungerlo”.

Quindi, prendiamo consapevolezza delle nostre convinzioni limitanti e giriamo pagina.

Il futuro ci aspetta, libero da qualsiasi catena.

Sandra Paserio – Consulente del Lavoro – HR Problem Solver

limite mentale, studio paserio