Cambiare rimanendo sé stessi

Ci sono persone che davanti alla prima difficoltà, si arrendono.

Ce ne sono altre che, davanti alla prima difficoltà, non sprecano il loro tempo a leccarsi le ferite. Si guardano intorno, raccolgono le energie e si rialzano più forti di prima.

Sono i trasformisti. Persone spettacolari che riescono ad adattarsi all’ambiente in cui vivono.

Camaleonti che sviluppano i lori sensi:

  • annusano le situazioni;
  • analizzano i bisogni;
  • osservano i più piccoli cambiamenti;
  • percepiscono le sensazioni;
  • comprendono il contesto;
  • prestano un ascolto attivo

e, una volta individuato che la loro attività non è funzionale, cambiano.

Semplicemente cambiano, adattandosi.

Non importa se da un giorno all’altro rimangono senza lavoro. Non importa se un affare di prim’ordine va con le gambe all’aria. Non importa se si svegliano scoprendo che quello che avevano costruito non ha più senso di esistere.

Sono consapevoli che le ferite fanno male. Ma, sanno anche, che prima o poi, si rimarginano.

Quello che non perdono mai è la fiducia in loro stessi e nelle loro capacità.

Sorridono alla vita e la vita gli sorride.

Sono perle rare e, quando li incontri, li vuoi nel tuo team.

Non resistono al cambiamento perché loro stessi sono il cambiamento.

Così come l’acqua che cambia rimanendo lo stesso elemento, anche loro hanno la grande capacità di cambiare rimanendo sé stessi.

E Tu? Sei uno di loro?

Sandra Paserio – Consulente del Lavoro – Coach – Problem Solver