Il bravo imprenditore è colui che vede, guida e motiva il proprio team

Non è facile fare l’imprenditore.

Ogni giorno chi è al comando deve prendere decisioni, deve assumersi responsabilità e deve avere la forza di rimettersi in gioco per non far affondare la nave.

Non c’è a di scontato e nessuno può garantire che facendo in un modo, piuttosto che in un altro, il successo arriverà.

E’ un’incognita. Questo l’imprenditore lo sa bene.

Ma cosa distingue un imprenditore da un altro? 

Quali sono le caratteristiche che deve avere un imprenditore per essere considerato un “bravo imprenditore”?

– Deve essere “lungimirante” e vedere “oltre”.

– Deve sapere scegliere i propri collaboratori.

Solo con le persone giuste si possono fare “grandi cose”.

– Deve avere obiettivi chiari.

– Deve saper condividere il progetto con il proprio team.

Le risorse umane all’interno dell’azienda, se capiscono il progetto che c’è dietro alle varie azioni, se vengono coinvolte e diventano attori e non semplici spettatori, se sono le persone giuste…diventano il prolungamento delle nostre braccia riuscendo ad agire “come noi” se non addirittura meglio di come avremmo fatto noi. 

La comunicazione è importante, quindi bisogna essere chiari su quello che è la nostra vision e su quello che ci aspettiamo da ognuno di loro.

– Deve saper organizzare, programmare, pianificare e delegare.

Con una buona organizzazione è possibile stabilire: chi fa cosa, come deve essere fatto e in che tempi.

– Deve saper sostenere le persone, farle crescere e motivarle.

Per ottenere i risultati sperati, i collaboratori devono essere messi nelle condizioni giuste. Domandiamoci se hanno tutte le risorse per ottenere quello che ci aspettiamo:

“Abbiamo valutato se hanno il tempo necessario per sviluppare il progetto, se hanno le conoscenze adeguate o se hanno necessità di un corso di formazione ad hoc, o ancora se hanno gli strumenti tecnologici appropriati o se esistono altri fattori che possono interferire sul risultato?”

Bene, una volta che ci siamo presi cura di loro, allora possiamo passare notti tranquille.

– Deve verificare i risultati e dare feedback (positivi e di miglioramento).

– Deve dare evidenza dei successi della squadra.

E ora la domanda fatidica: ti consideri un bravo imprenditore?

Ci sono aree in cui ti senti carente e hai bisogno di migliorare?

Se le hai identificate, sei già a metà del percorso.

Se impariamo a conoscerci e a valutarci oggettivamente, riusciremo a mettere in atto delle azioni che porteranno a dei risultati che saranno positivi, sia per la crescita personale che per la crescita della nostra azienda.

Sandra Paserio – Consulente del Lavoro – Problem Solver HR

Per approfondimenti sull’argomento vedi anche:

IL VERO LEADER È COLUI CHE TRASFORMA I SOGNI IN REALTÀ

VIDEO GLOSSARIO  – Leadership

Le 8 caratteristiche del Leader