AGENZIA DELLE ENTRATE: ULTERIORI CHIARIMENTI SUL BONUS DI 80 EURO. PREVISTO ANCHE PER CASSINTEGRATI E DISOCCUPATI

L’Agenzia delle Entrate, con la circolare n. 9/E del 14 maggio 2014 fornisce ulteriori chiarimenti su varie questioni concernenti i soggetti beneficiari, l’applicazione del credito da parte dei sostituti d’imposta, il recupero del credito erogato e il coordinamento con altre misure agevolative.
Tra le novità, anche quella che prevede tra i soggetti beneficiari del bonus Irpef i cassintegrati, i disoccupati che percepiscono l’indennità e i lavoratori in mobilità, in quanto le somme percepite dai lavoratori a titolo di cassa integrazione guadagni, indennità di mobilità e indennità di disoccupazione costituiscono proventi conseguiti in sostituzione di redditi di lavoro dipendente e, in base al comma 2 dell’articolo 6 del Tuir, costituiscono redditi della stessa categoria di quelli sostituiti.
Inoltre, le somme percepite come incremento della produttività, tassate al 10%, non concorrono ai fini del bonus.
Infine, nel caso di contribuenti che hanno lavorato solo una parte dell’anno, il sostituto d’imposta deve calcolare il credito sulla base del periodo di lavoro effettivo.