ASSUNZIONI OBBLIGATORIE: ESCLUSI DAL COMPUTO GLI ADDETTI LAVORAZIONI RISCHIOSE SENZA OBBLIGO DI VERSAMENTO DEL CONTRIBUTO ESONERATIVO

Con la nota del 15 gennaio 2015, la Regione Lombardia ha comunicato che, in via transitoria e in attesa della definizione della richiesta di interpello avanzata, l’esclusione dalla base di computo del personale impegnato in lavorazioni che comportano un pagamento di un tasso di premio INAIL pari o superiore al 60 per mille, può essere effettuata senza operare alcune versamento nei confronti del Fondo regionale per l’occupazione.
Lo scorso anno il Ministero del Lavoro aveva precisato che il personale impegnato in lavorazioni che comportano il pagamento di un tasso di premio ai fini INAIL pari o superiore al 60 per mille può essere escluso dalla base di computo su indicazione del datore di lavoro.
Poiché sulla questione è stato inoltrato anche un interpello, il Ministero precisa che, in via transitoria, tale esclusione possa effettuarsi senza operare alcun versamento nei confronti del “Fondo regionale per l’occupazione dei disabili”.