Come fare per determinare le indennità chilometriche e i fringe benefit in base alle tabelle ACI

Breve premessa

Sono state pubblicate in G.U. n. 294 del 19/12/2014 le tabelle nazionali dei costi chilometrici di esercizio di autovetture e motocicli elaborate dall’ACI, utili ai fini del calcolo del fringe benefit, cioè della retribuzione in natura che deriva dalla concessione in uso ai dipendenti e ai collaboratori dei veicoli aziendali che vengono destinati ad uso promiscuo per esigenze di lavoro e per esigenze private.

I costi chilometrici sono invece necessari per quantificare l’importo dei rimborsi spettante ai dipendenti o professionisti che utilizzano il proprio veicolo svolgendo attività a favore del datore di lavoro, in base ai seguenti parametri: categoria di veicoli (autovettura, motociclo, ciclomotore, fuoristrada e autofurgone), elenco marche (Alfa Romeo, Bmw, ecc..), alimentazione (benzina, gasolio, ecc..) e data di calcolo (a partire dal 1/1/2004).

Istruzioni operative

1. Accedere al sito www.aci.it;
2. Per i fringe benefit: nella homepage all’interno del menù denominato “Per te e la tua auto” selezionare l’opzione Servizi online >Fringe Benefit > Continua. Accedendo a questa sezione sarà possibile consultare diversi file in excel (anche storici) in base alla tipologia di veicolo concesso in uso;
3. Per i rimborsi chilometrici: nella homepage all’interno del menù denominato “Per te e la tua auto” selezionare l’opzione Servizi online > Costi Chilometrici > Continua. Accedendo a questa sezione sarà possibile utilizzare la procedura di calcolo selezionando il pulsante “Effettua il Calcolo”;
4. A questo punto si apre la procedura guidata che richiederà i seguenti dati: data calcolo, categoria, elenco marche della categoria, alimentazione; si può quindi selezionare il modello del mezzo;
5. Infine si inserisce il codice di controllo rappresentato nell’immagine sulla sinistra;
6. L’esito del calcolo sarà composto da una tabella con il riepilogo dei dati inseriti, costi non proporzionali €, costi proporzionali €/Km, costi complessivi per le percorrenze annue richieste. Sarà quindi possibile stampare l’esito del calcolo.