Comunicazione preventiva lavoro accessorio – voucher: le FAQ della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro

voucher buoni lavoro paserioLa Fondazione dei Consulenti del Lavoro ha pubblicato un alcuni chiarimenti in materia di comunicazione preventiva per prestazione di lavoro accessorio.

Di seguito riportiamo i quesiti. Per consultare le risposte clicca qui.

  1. A quale sede dell’Ispettorato devo inviare l’email con la nuova comunicazione, nell’ipotesi in cui la sede legale non coincida con il luogo di lavoro?
  2. Quanti lavoratori al massimo possono comunicare nell’email?
  3. E’ possibile effettuare la trasmissione dell’ email all’Ispettorato anche dall’indirizzo email del Consulente del Lavoro?
  4. Per l’invio dell’email posso utilizzare la posta elettronica ordinaria o devo inviare una PEC?
  5. Quale regime sanzionatorio vige per il periodo dall’8 ottobre 2016 (data di entrata in vigore del D.Lgs. correttivo) al 17 ottobre 2016 (data di emanazione della circolare dell’Ispettorato?
  6. Posso inviare un SMS invece dell’ email con i dati richiesti dalle nuove regole?
  7. L’ email sostituisce l’attivazione del voucher (dichiarazione di inizio attività) all’Inps?
  8. Le modifiche e le integrazioni come e quando vanno comunicate all’Ispettorato?
  9. Ogni email di comunicazione all’Ispettorato deve contenere l’indicazione di un solo giorno, oppure è ammesso l’invio di una email contenente più giorni di prestazione?
  10. Posso indicare nella stessa email più prestazioni per la stessa giornata?