Concetto di “rissa” sul posto di lavoro e licenziamento

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 2830 del 12 febbraio 2016, ha precisato che non rientra nel concetto di rissa e, di conseguenza, non integra motivo di licenziamento per giusta causa, la spallata data ad un collega in ambiente di lavoro, che non ha avuto alcun seguito né ulteriori conseguenze.
La Corte ha proceduto ad analizzare l’episodio sia sul piano fattuale e circostanziale e ha valutato l’inidoneità del comportamento a determinare una situazione di turbamento dell’attività aziendale arrivando ad escludere la sussistenza di una “rissa” (che per definizione è una “contesa” tra due persone).