Coronavirus: i contagi del personale sanitario sono infortuni sul lavoro

L’INAIL, con nota n. 3675 del 17 marzo 2020, ha disposto che i contagi da Coronavirus del personale sanitario di strutture sanitarie pubbliche-private assicurate all’Istituto, avvenuti nell’ambiente di lavoro o per causa determinata dallo svolgimento dell’attività lavorativa, si considerano infortuni sul lavoro.

In questi casi la struttura sanitaria, come per i normali casi di infortunio, dovrà procedere con la relativa denuncia/comunicazione all’INAIL. Inoltre, il medico competente dovrà trasmettere all’Istituto il certificato medico di infortunio per Coronavirus.

Si precisa che, qualora il contagio da Coronavirus sia intervenuto durante il percorso casa-lavoro, si potrà configurare l’ipotesi di infortunio “in itinere”.