Coronavirus – Inosservanza delle norme di sicurezza: possibili conseguenze penali per i datori di lavoro

La Fondazione Studi Consulenti del Lavoro, con approfondimento del 7 maggio 2020, ha analizzato le possibili conseguenze penali in caso di inosservanza, da parte del datore di lavoro, delle norme in materia di contrasto alla diffusione del Coronavirus sui luoghi di lavoro.
La Fondazione chiarisce che tali disposizioni sono da ricomprendere fra le misure antinfortunistiche che il datore di lavoro, quale responsabile della sicurezza, ha l’obbligo di predisporre per tutelare la salute dei dipendenti.
Con successivo approfondimento del 12 maggio 2020, la Fondazione ha analizzato anche il caso del datore di lavoro “virtuoso”, affermando la necessità di tutelare da eventuali responsabilità penali gli imprenditori che hanno investito nell’ambito della sicurezza sul lavoro.

Per approfondire, leggi anche:

Coronavirus – Fase 2: come prevenire i contagi sul lavoro? L’INAIL chiarisce

Coronavirus: aggiornamento protocollo per la messa in sicurezza degli ambienti di lavoro