DURC INTERNO E RICHIESTE DI DILAZIONE

Con il messaggio 5192 del 6 giugno 2014, l’Inps ha chiarito che la presentazione della domanda di dilazione dei 15 giorni assegnati dal preavviso di Durc interno negativo impedisce la trasformazione del semaforo da giallo a rosso.
Pertanto il semaforo giallo rimane sospeso fino al termine entro cui deve essere definita l’istanza di dilazione, ovvero, in caso di accoglimento, fino allo scadere del termine entro cui il datore di lavoro deve versare la prima rata.
Scaduti tali termini, i sistemi informativi centrali verificheranno l’esito positivo/negativo del procedimento ed elaboreranno il Durc interno corrispondente; tale DURC interno varrà anche per i mesi pregressi.
In casi particolari, in cui la rateazione del debito contributivo sia avviata tardivamente per cause non imputabili al datore di lavoro, le sedi potranno anare il DURC negativo (forzando il semaforo contrassegnato con il lucchetto chiuso).