ENASARCO: aliquote contributive anno 2020

La Fondazione ENASARCO  è l’Ente Nazionale di Assistenza per gli Agenti e Rappresentanti di Commercio che provvede alla tutela previdenziale obbligatoria integrativa in favore di coloro che svolgono attività di intermediazione comunque riconducibile al rapporto di agenzia. 

La Fondazione si occupa inoltre della formazione, della qualificazione professionale, dell’assistenza sociale, della solidarietà in favore degli agenti di commercio iscritti e della gestione dell’indennità di scioglimento del rapporto d’agenzia. 

La Fondazione, nel regolamento delle attività istituzionali, ha previsto un incremento graduale del contributo previdenziale obbligatorio a partire dall’anno 2012 fino all’anno 2020. Per l’anno 2020 la percentuale prevista è del 17,00% di cui metà a carico dell’Agente e metà a carico del preponente. 

 

FUNZIONAMENTO DELLA FONDAZIONE ENASARCO E COMUNICAZIONI OBBLIGATORIE 

Alla Fondazione, devono essere obbligatoriamente iscritti tutti gli agenti di commercio (che operano individualmente o per il tramite di società) che svolgono la propria attività sul territorio nazionale. 

I rapporti di agenzia devono essere comunicati telematicamente alla Fondazione entro 30 giorni dalla loro attivazione. Lo stesso termine è previsto anche in caso di variazioni o di cessazione. 

Come anticipato, la Fondazione ENASARCO è responsabile della gestione dei contributi previdenziali che vengono versati interamente dal preponente (sia la quota a proprio carico che la quota trattenuta in fattura all’agente di commercio che svolge la propria attività in forma individuale o di società di persone). 

Il contributo previdenziale, che per l’anno 2020 prevede un’aliquota del 17%, deve essere calcolato su tutte le somme dovute all’agente a qualsiasi titolo e deve tenere conto dei massimali e minimali su cui calcolarlo.  

Per l’anno 2019 sono stati previsti i seguenti importi: 

  • massimale di euro 38.331,00 e minimale di euro 856,00per gli agenti monomandatari; 
  • massimale di euro 25.554,00 e minimale di euro 428,00, per gli agenti plurimandatari. 

Per l’anno 2020, invece, i seguenti importi:

  • massimale di euro 38.523,00 e minimale di euro 861,00per gli agenti monomandatari; 
  • massimale di euro 25.682,00 e minimale di euro 431,00, per gli agenti plurimandatari. 

Si precisa che, per i minimali di contribuzione, a differenza dei massimali, è prevista la frazionabilità per trimestri. 

Il minimale è dovuto solo se il rapporto di agenzia ha prodotto provvigioni nel corso dell’anno, sia pure in misura minima. In tale ipotesi (ovvero, se almeno in un trimestre sono maturate provvigioni), dovranno essere pagate anche le quote trimestrali di minimale corrispondenti ai trimestri in cui il rapporto è stato improduttivo. Viceversa, il contributo minimo non è dovuto se nel corso dell’anno il rapporto è stato totalmente improduttivo. 

La differenza tra i contributi dovuti sulle provvigioni maturate nell’anno e l’importo minimale da versare è totalmente a carico della ditta mandante. 

Per gli agenti operanti in forma di società di capitali, le aziende mandanti versano un contributo assistenziale calcolato su tutte le somme dovute in dipendenza del rapporto di agenzia, senza alcun limite di minimale o massimale. Dall’anno 2016il contributo dovuto è pari al 4%, di cui il 3% a carico dell’azienda mandante e il restante 1% a carico dell’agente operante in forma di società di capitali. 

PAGAMENTO DEI CONTRIBUTI 

Trimestralmente, i preponenti sono tenuti a comunicare le provvigioni maturate attraverso la compilazione di una distinta telematica sul sito della Fondazione ed in automatico, verrà calcolato il contributo dovuto. Per il versamento, la ditta mandante potrà scegliere tra il MAV o l’addebito su c/c della ditta mandante. 

Con riferimento all’anno 2020, le scadenze per effettuare il pagamento sono: 

  •  trimestre: 20 maggio 2020; 
  •  trimestre: 20 agosto 2020; 
  •  trimestre: 20 novembre 2020; 
  •  trimestre: 20 febbraio 2021. 

Iscriviti alla nostra newsletter settimanale cliccando sul pulsante in fondo a questa pagina per non perdere gli aggiornamenti in materia di lavoro.