FIRMATO IL DECRETO INTERMINISTERIALE PER L’APPRENDISTATO COME FORMA DI ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO

In data 5 giugno 2014, i Ministeri del Lavoro, dell’Economia e dell’Istruzione hanno sottoscritto un decreto interministeriale il quale prevede la sperimentazione, a partire dall’anno scolastico 2014/2015, dell’apprendistato effettuato in azienda come nuova forma di alternanza scuola/lavoro tra il quarto e il quinto anno di scuola superiore.
Questa esperienza in azienda sarà riconosciuta come credito per la maturità e consentirà di alternare la frequenza scolastica con la formazione e il lavoro in azienda, con l’obiettivo di consentire agli studenti italiani di inserirsi in un contesto aziendale già prima della conclusione del loro percorso scolastico e del diploma.
Prima della sottoscrizione della Convenzione con la singola scuola, l’azienda interessata dovrà sottoscrivere un Protocollo d’intesa con il Miur e il Mlps (o gli uffici periferici dei Ministeri) e le Regioni interessate per specificare: gli indirizzi di studio coinvolti, i criteri per individuare scuole e studenti, le modalità per assicurare ai giovani l’eventuale rientro nei percorsi ordinari, il numero minimo di ore da svolgere sul posto di lavoro, i criteri per il monitoraggio e la valutare della sperimentazione. 
L’impresa dovrà dimostrare di rispettare le norme sulla sicurezza e di avere capacità occupazionali coerenti con le norme sull’apprendistato.