GARANZIA GIOVANI: VERSO LA PIENA OPERATIVITA’

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali informa che si è conclusa la fase di avvio della Garanzia Giovani e nei prossimi mesi si partirà con la “fase due”, quella della presa in carico effettiva, da parte dei Centri per l’Impiego e delle agenzie accreditate dei giovani che si sono finora registrati.
Il numero degli utenti registrati al programma supera le 340 mila unità e cresce la quota di ragazzi presi in carico con scolarizzazione medio-alta, che supera il 78% dei totali dei sottoscrittori di un Patto di servizio. L’alta scolarizzazione e la presenza di una forte componente di ragazzi residenti nelle regioni del Nord Italia fa sì che il bacino dei soggetti sinora presi in carico si caratterizzi per un livello di profilazione dei giovani presi in carico mediamente basso: il 35% risulta di indice Basso, il 36% di indice Medio-Basso, il 22% di indice Medio-Alto e il’7% di indice Alto.
Le probabilità di essere un Neet ad alto rischio sono maggiori nelle regioni del meridione, dove la probabilità di trovare impiego è minore che nelle regioni del Centro-Nord.
Più dei due terzi dei ragazzi viene chiamato a sottoscrivere il patto di servizio presso il centro per l’impiego entro due mesi dalla data di registrazione. La performance complessiva appare migliore nelle aeree del Nord-Ovest, dove quasi 9 ragazzi su dieci attendono al massimo due mesi per entrare a tutti gli effetti nel Programma.
I dettagli sulle caratteristiche dei giovani registrati e delle adesioni, sulla distribuzione delle vacancies e i posti disponibili per tipologia contrattuale e qualifica professionale, sulle cancellazioni dei giovani, sull’attuazione delle misure nelle varie regioni e sugli altri aspetti legati all’iniziativa, sono disponibili nel report e nell’allegato statistico presente sul sito dedicato alla Garanzia Giovani.