ILLECITI CHE INCIDONO SUL PATRIMONIO AZIENDALE: LEGITTIMI I CONTROLLI SUL LAVORATORE

La Corte di Cassazione, con sentenza 4 dicembre 2014 n. 25674, ha riconfermato la legittimità e la non violazione dello Statuto dei lavoratori nel caso di controlli del datore di lavoro a mezzo di agenzia investigativa se diretti non a verificare il mero eventuale inadempimento contrattuale del lavoratore, ma illeciti riguardanti il patrimonio aziendale.
La lavoratrice, addetta alla cassa di un supermercato, era risultata essersi appropriata di danaro incassato in due ipotesi a distanza di due giorni, ma aveva eccepito il controllo occulto operato sulla sua attività di cassiera da parte di una agenzia investigativa, nonché la sproporzione della sanzione.