Imponibilità fiscale delle prestazioni previdenziali integrative

L’Agenzia delle Entrate, con risposta a interpello n. 383 del 18 settembre 2020, ha chiarito che le quote accantonate con polizza dal datore di lavoro, finalizzate a fornire ai lavoratori prestazioni previdenziali integrative, sono imponibili ai sensi dell’art. 51 co. 1 del TUIR.

L’AdE precisa, infatti, che le quote in parola risultano imponibili in quanto erogate ai dipendenti a titolo di fringe benefit, ovvero come beneficio aggiuntivo della retribuzione.