Infortunio e negligenza del lavoratore: la responsabilità è del datore di lavoro?

Con la sentenza n. 24798 del 5 dicembre 2016, la Corte di Cassazione ha ribadito la massima giurisprudenziale secondo cui la responsabilità dell’infortunio, in caso di violazione delle norme poste a tutela dell’integrità fisica del lavoratore, risulti interamente a carico del datore di lavoro.

Non può essere invocato il concorso di colpa del lavoratore infortunato poichè il datore di lavoro ha sempre il dovere di proteggerne l’incolumità nonostante la sua imprudenza o negligenza.