INFORTUNIO IN ITINERE E UTILIZZO DEL MEZZO PRIVATO

Con la sentenza n. 22154 del 20 ottobre 2014, la Corte di Cassazione torna sul tema della necessità dell’uso del mezzo privato per recarsi al lavoro: la stessa ha ribadito i limiti per la durata del percorso in autobus (1 ora) e di quello a piedi (1 km). Solo se vi sono ragioni particolari (ad esempio ragioni di salute che impediscano di compiere il percorso), l’uso dell’auto propria è autorizzato e quindi l’infortunio è accoglibile anche in presenza di uno dei due requisiti. 
Si ricorda che la denuncia di infortunio deve essere comunque inviata astenendosi da valutazioni di merito al fine di non incorrere nella pesante sanzione di cui all’art. 53 del D.P.R. 1124/1965.