INPS: COMUNICAZIONI OBBLIGATORIE DEI DATORI DI LAVORO (COB) VALIDE ANCHE AI FINI DELLA COMUNICAZIONE DI RIOCCUPAZIONE DEL LAVORATORE TITOLARE DI PRESTAZIONI DI INTEGRAZIONE SALARIALE

L’INPS, con la circolare n. 57 del 6 maggio 2014, con riferimento all’art. 9 comma 5 DL n. 76/2013 convertito, con modificazioni, dalla L. 99/2013 interviene in merito alla validità delle comunicazioni obbligatorie dei datori di lavoro anche ai fini degli obblighi di comunicazione della rioccupazione del lavoratore titolare di prestazioni di integrazione salariale (ordinaria, straordinaria e in deroga), mobilità ordinaria e in deroga, trattamenti speciali di disoccupazione per l’edilizia, disoccupazione ASpI e miniASpI e comunica i casi di validità delle comunicazioni obbligatorie inviate dai datori di lavoro (c.d. comunicazione pluriefficace).
La disciplina si applica anche alle forme di collaborazione coordinate e continuative, a condizione che il percettore di indennità di disoccupazione renda comunque la dichiarazione reddituale come previsto all’art. 2 c. 17 e 40 della L. n. 92/2012.
Restano esclusi dalla normativa in oggetto le categorie del pubblico impiego e tutti i rapporti di lavoro autonomo, la cui attività non sia resa in forma coordinata e continuativa, e per i quali resta valida la disciplina previgente, con il conseguente obbligo di comunicazione all’Inps dell’attività intrapresa.