ITÀ DEL CONTRATTO A TERMINE PER SUPERAMENTO DEL CONTINGENTAMENTO PREVISTO DAL CCNL

Con la sentenza del 3 aprile 2014 la Corte di Appello di Brescia è intervenuta sulla ità di un contratto a termine per superamento della percentuale prevista in rapporto ai lavoratori assunti a tempo indeterminato (nel caso di specie il 15%), osservando che la conversione a tempo indeterminato del rapporto deve essere rapportata solo al fatto relativo al superamento di detta percentuale attraverso il contratto impugnato e non per i contratti a tempo determinato stipulati prima del superamento di detta soglia.
Il principio appare applicabile anche alla nuova normativa introdotta con il D.L. n. 34/2014.