Jobs Act: nuove regole in materia di assunzione obbligatorie di lavoratori disabili

Nella sua precedente formulazione, l’art. 3 della L. n. 68/1999 prevedeva che per i datori di lavoro privati che occupano da 15 a 35 dipendenti l’obbligo di adempiere alle assunzioni obbligatorie di persone disabili si applicava solo in caso di nuove assunzioni.
L’art. 3 del D.Lgs. n. 151/2015 ha previsto che, con effetto dal 1° gennaio 2017, in materia di collocamento obbligatorio, non sarà più possibile attendere la 16° assunzione ma si dovrà adempiere immediatamente nel momento in cui il datore di lavoro occupi almeno 15 dipendenti
Ai fini dell’adempimento dell’obbligo, i datori di lavoro assumeranno quindi tali lavoratori mediante richiesta nominativa di avviamento agli uffici competenti o mediante la stipula delle convenzioni.