La procedura telematica per le dimissioni e le risoluzioni consensuali

Con la circolare n. 12 del 4 marzo 2016, il Ministero del Lavoro fornisce i primi chiarimenti sulla nuova procedura telematica per le dimissioni e la risoluzione consensuale dei rapporti di lavoro introdotta dal D.Lgs. n. 151/2015 e che sarà operativa dal 12 marzo 2016.

La circolare illustra le finalità e l’ambito di applicazione della procedura che riguarda tutti i lavoratori subordinati del settore privato.

Oltre alle ipotesi di esclusione, individuate dalla norma nell’articolo 26 del D.Lgs. n. 151/2015 (rapporti di lavoro domestico e  nel caso in cui le dimissioni o la risoluzione  consensuale  intervenute nelle sedi protette o avanti alle commissioni di certificazione), la circolare esplicita che la disciplina non si applica ai lavoratori del settore marittimo e del pubblico impiego.

Le nuove disposizioni non interessano nemmeno i recessi effettuati durante il periodo di prova.

Sarà accessibile per gli utenti un servizio di supporto tramite la casella di posta dimissionivolontarie@lavoro.gov.it, a cui potranno essere indirizzati i quesiti inerenti la procedura.