Lavoratore in malattia: legittimo il licenziamento del dipendente che durante la malattia svolge altre prestazioni lavorative

La Corte di Cassazione ribadisce, con sentenza n. 13955 del 7 luglio 2015, la legittimità del licenziamento comminato al dipendente che durante il periodo di malattia svolge altri lavori manuali che possono pregiudicare la sua guarigione.
Tale comportamento vìola i principi di correttezza e buona fede che devono presiedere all’esecuzione del contratto, in quanto è mancata, da parte del lavoratore, una condotta tale da poter essere considerata ligia e congrua durante il periodo di malattia, la quale avesse come obiettivo la guarigione e la ripresa della prestazione lavorativa.