Lavoratori all’estero: retribuzioni convenzionali 2020

Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del Decreto Interministeriale dell’11 dicembre 2019, sono state definite le retribuzioni convenzionali 2020 per i lavoratori all’estero.

Tali retribuzioni convenzionali costituiscono la base di calcolo dei contributi dovuti per le assicurazioni obbligatorie dei lavoratori italiani operanti all’estero, nonché per il calcolo delle imposte sul reddito da lavoro dipendente.

Sono esclusi dall’applicazione delle retribuzioni convenzionali:

  • i lavoratori che prestano la propria attività in uno Stato estero con cui l’Italia, per evitare le doppie imposizioni, ha stipulato un accordo secondo il quale, per il reddito da lavoro dipendente, la tassazione dovrà avvenire esclusivamente nel Paese estero;
  • i dipendenti in trasferta, in quanto manca il requisito della continuità ed esclusività dell’attività lavorativa all’estero.