LE NOVITÀ SUL REGIME DE MINIMIS

Con circolare n. 102 del 3 settembre 2014, l’Inps ha precisato che in materia di aiuti rientranti nel regime de minimis sono intervenuti due nuovi Regolamenti UE:
• Regolamento UE n. 1407/13 sugli aiuti di importanza minore (regime generale), in sostituzione del Regolamento (UE) n. 1998/06;
• regolamento (UE) n. 1408/13 sugli aiuti d’importanza minore nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli, in sostituzione del Regolamento (UE) n. 1535/07.
Tali regolamenti introducono due elementi di novità: l’inclusione delle imprese in difficoltà tra i soggetti cui è applicabile la disciplina sugli aiuti minori de minimis e l’introduzione del criterio di impresa unica, con la conseguenza che il massimale di aiuto concedibile viene a determinarsi con riferimento all’insieme delle imprese tra le quali sussista una relazione nei termini indicati dall’art.2, par.2, dei Regolamenti.
Inoltre, per accedere ai benefici previsti è necessario utilizzare il nuovo modello di dichiarazione il quale sarà richiesto dall’Inps anche alle imprese che abbiano già inviato l’istanza, anche anteriormente al 30 giugno 2014, ma questa sia ancora in fase di definizione.
È stato inoltre precisato che le imprese avranno 15 giorni di tempo per rilasciare la dichiarazione secondo il nuovo modello, pena il rigetto dell’istanza e che per gli incentivi per i quali sia stato adottato il provvedimento di concessione continuano ad applicarsi i regolamenti previgenti.