LEGGE DI STABILITA’ 2015: NUOVI CONTRATTI A TEMPO INDETERMINATO CON DECONTRIBUZIONE MASSIMA DI 8.060 EURO ANNUI

Una delle principali novità contenuta nella bozza della Legge di Stabilità 2015 è quella della decontribuzione dei nuovi contratti a tempo indeterminato che si andranno a stipulare dal prossimo 1° gennaio. Si precisa che la nuova agevolazione è rivolta ai tradizionali contratti a tempo. 
L’incentivazione non è applicabile nel settore agricolo, né al lavoro domestico, né è applicabile ai contratti di 
apprendistato. 
Per i contratti quindi stipulati tra il 1° gennaio 2015 ed entro il 31 dicembre 2015 ai datori di lavoro che assumono con contratto a tempo indeterminato, è riconosciuto un esonero contributivo per 36 mesi delle quote previdenziali a carico dei datori di lavoro stessi, con esclusione di premi e contributi Inail (che andranno regolarmente versati) e nel limite massimo di 8.060 euro annui.
L’agevolazione potrà essere legittimamente fruita a condizione che il lavoratore assunto non sia stato occupato a tempo indeterminato presso altro datore nei sei mesi precedenti l’assunzione. L’agevolazione medesima non spetta anche per l’assunzione di lavoratori per i quali il beneficio sia stato usufruito in relazione ad una precedente assunzione a tempo indeterminato. Inoltre, l’agevolazione introdotta non è cumulabile con altri benefici o riduzione di aliquote.